+39 0165 78559 aosta@turismo.vda.it
blank

Territorio

Tutte i luoghi imperdibili della valle del Grand Combin

Gli anfiteatri di montagne imponenti, i piccoli borghi dalle strade selciate e i balconi fioriti, la storia che ne permea ogni angolo, le fontane dalle quali sgorga l’acqua fresca delle nostre montagne, il profumo delle erbe di montagna, la brezza che scende dai ghiacciai, il sapore della cucina tradizionale. La valle del Grand Combin rimarrà nel vostro cuore.

Esplora i luoghi

blank

Seuppa Valpellenentse

Gusto

Ricca, gustosa e profumata la seupa à la valpellinentse nasce in tempi lontani e ne conserva l’originale ricetta. Un tempo il pane bianco era molto costoso pertanto, una volta raffermo, veniva riutilizzato in saporite ricette con altri prodotti del territorio.

blank

Grand Combin

Natura e villaggi

Con i suoi 4.134 metri, i suoi balconi di ghiaccio e le sue forme imponenti ,il Grand Combin domina la valle del Gran San Bernardo. Questa vetta, la più alta della catena montuose di confine tra il Monte Bianco e la Dent d’ Hérens è ancora un luogo selvaggio e poco frequentato.

blank

Diga di Place Moulin

Natura e villaggi

Con i suoi 105 milioni di metri cubi, la diga di Place Moulin è uno degli sbarramenti più grandi d’Europa.

blank

Conca di By

Natura e villaggi

Ai piedi del Grand Combin, a 2.000 m di altitudine, la conca di By è un pianoro di pascoli verdeggianti circondato da un anfiteatro di montagne. Qui vi sentirete più vicini agli oltre 3.000 metri della Chenaille, del Vélan, della Grande Tête de By, dell’Avril, del Gelé e del Morion.

blank

Il Colle del Gran San Bernardo

Natura e villaggi

A 2.472 m, il Colle del Gran San Bernardo, unisce l’Italia alla Svizzera ed è sin dall’antichità un collegamento tra il nord e il sud dell’Europa attraverso le Alpi.

blank

Borgo Étroubles e museo a cielo aperto

Natura e villaggi

Luogo di passaggio sin dall’antichità, a 1.270 m di altitudine nella valle del Gran San Bernardo è incastonato il borgo di Étroubles. Circondato da pascoli e boschi, il paese conserva forni e mulini storici, una torre del XII secolo, numerose cappelle e una bellissima chiesa con il suo campanile romanico.

blank

Via Francigena

Storia e tradizione

Nel corso della storia la Valle d’Aosta e in particolare la valle del Gran San Bernardo sono state luogo di transito tra il nord e il sud dell’Europa per conquistatori, commercianti e pellegrini.

blank

Landzette

Storia e tradizione

Un’antica tradizione che anima la Coumba Freida è il carnevale. Come in tutte le tradizioni questo evento era un momento di sovversione dell’ordine e di rinnovamento.

blank

Magazzino stagionatura Fontina in miniera

Gusto

Il formaggio più conosciuto della Valle d’Aosta è la Fontina! Un prodotto DOP che insaporisce buona parte dei piatti della tradizione valdostana.

blank

Crudo di Bosses

Gusto

Già documentata alla fine del 1300 negli archivi dell’Ospizio del Gran San Bernardo, la produzione del Jambon de Bosses parte dall’attenta selezione delle cosce di suini pregiati che vengono poi salate e aromatizzate con erbe aromatiche della valle e stagionate per oltre 12 mesi su un letto di fieno.

blank

Sci alpinismo e outdoor invernale

Outdoor

La Valpelline e la Valle del Gran San Bernardo sono solcate da numerosi itinerari di sci alpinismo e percorsi per racchette ai quali si aggiungono 22 km di piste del comprensorio di Crévacol

blank

Tour trekking/mtb e outdoor estivo

Outdoor

In una natura preservata e maestosa, le attività estive non mancano. Potete scoprire la Valpelline e la Valle del Gran San Bernardo percorrendo a piedi o in mountain-bike i numerosi percorsi tracciati, scegliendo quelli più adatti al proprio allenamento.

blank

Riserva speciale pesca Valpelline

Outdoor

Dal ghiacciaio delle Grandes Murallas nasce il Buthier. A Valpelline, a 1.000 m di quota, questo torrente diventa, per circa 3 km, una riserva di pesca.

blank

Conca di Champillon

Meraviglie

Salendo dal Capoluogo del Comune di Doues, attraversando gli alpeggi ed i pascoli più estesi della Valle d’Aosta, si giunge alla conca di Champillon. Un esteso pianoro denominato “Plan Detruit” che accoglie i visitatori con una visuale a 360° sul massi

blank

I Rus e i canali irrigui

Meraviglie

I “Rus “ gli antichi canali irrigui sono tra i segni del nostro paesaggio più interessanti. In parte a cielo aperto, in galleria ed interrati, si sviluppano lungo i versanti delle nostre valli attraversando pascoli e boschi secolari. Percorsi escursion